Patologie correlate

SCOSSA FEMOREACETABOLARE


Conosciuto anche come conflitto femoroacetabular impingement e anglosassoni, questa patologia scoperta dai chirurghi ortopedici svizzeri e tedeschi alla fine del XX secolo rappresenta oggi la causa principale dell’osteoartrosi dell’anca, vale a dire l’usura di questa articolazione. È stato pubblicato su riviste scientifiche che è stata la causa dell’osteoartrosi dell’anca in pazienti sottoposti a protesi totale tra il 60 e il 70%.


LEGGI DI PIÙ

DISPLASIA DELL’ANCA


In alcuni casi nel corso degli anni queste teste non sono completamente all’interno dell’acetabolo e non reggono bene, tendendo la testa a fuggire. Questa situazione fa sì che l’anca si consuma più velocemente di quanto è considerato normale con l’età. Sono spesso persone di 20-30 anni con dolore a tutti gli sforzi fisici. Se non trattati in tempo con operazioni correttive di queste ossa si svilupperà un’usura sull’articolazione che conosciamo come osteoartrosi.


LEGGI DI PIÙ

HIP ARTROSI NEI GIOVANI ADULTI (<65 anni)


L’artrosi è un’usura della porzione responsabile di dare uno scivolamento e un’ammortizzazione corretti tra la testa del femore e la cupola dell’osso coxal che la riceve, vale a dire l’acetabolo.

L’osteoartrosi dell’anca è una patologia che copre un gran numero di persone in tutto il mondo. La sua incidenza nella popolazione varia enormemente secondo la razza. È molto più frequente nella razza bianca rispetto alla razza asiatica, oscillando nel nostro mondo occidentale a seconda dei paesi tra il 3% e il 6% della popolazione.


LEGGI DI PIÙ

HIP ARTROSI NEGLI ANZIANI (> 65 anni)


Negli individui di sesso maschile, generalmente di età superiore ai 65 anni e nelle donne di età superiore ai 55 anni, l’osso a livello della testa e del collo del femore presenta una minore resistenza agli individui più giovani, quindi in questi casi raccomandiamo l’impianto di una protesi totale. anca invece della protesi di superficie. Il nostro servizio è stato un pioniere nell’impianto di protesi totali d’anca con colli modulari con teste di grande diametro, che consente di regolare la lunghezza dell’arto e una selezione personalizzata di ciascun collo del femore come se fosse una protesi personalizzata.


LEGGI DI PIÙ

NECROSI AVASCOLARI DELLA TESTA FEMORALE


È una patologia tipica dei secoli tra i 40 ei 50 anni in cui c’è un improvviso e intenso dolore all’anca che non scompare nemmeno con il resto e arriva a svegliarsi di notte. È la traduzione né più né meno che quella alla testa del femore non ha abbastanza sangue.

Nelle fasi iniziali, ci sono operazioni non aggressive, come foraggio o decompressione. Nei casi avanzati, dobbiamo ricorrere alle tecniche artroprotesiche.


LEGGI DI PIÙ

ALLENTAMENTO DELLA PROTESI


Sebbene la sopravvivenza della protesi totale d’anca sia molto alta, un impianto che si allenta può sempre essere sostituito. Il paziente protesico ha dolore quando cammina che limita il suo perimetro di camminare. Ha persino dolore quando è seduto, si alza da una sedia e inizia la marcia.


LEGGI DI PIÙ

OSTEOPATIA DEL PUBBLICO


Le tendiniti degli abduttori, le inguarnocrurgie e le osteopatie dei pube sono una delle cause più frequenti di dolore inguinale nell’atleta, anche se non sono le più frequenti come precedentemente creduto. La sua diagnosi differenziale è lo shock femoroacetabolare, oggi riconosciuto come causa del dolore all’anca e del dolore inguinale più frequente nell’atleta (Philippon et al., AJSM.2007). Inoltre, molti casi di shock femoroacetabolare si verificano con l’accorciamento della retrazione dei tendini abduttori.


LEGGI DI PIÙ
HOSPITAL-UNIV-DEXEUS_HORIZONTAL_POSITIVO-COLOR_CMYK

Copyright by BoldThemes 2018. All rights reserved.