ULTIME NOTIZIE

Portada-01-1-1200x805.jpg
29/Mar/2020

Comunicato a partire dal 16 marzo 2020 in relazione all’attuale situazione del Coronavirus e ai suoi effetti su visite e interventi chirurgici dell’unità dell’anca di ICATME – Hospital Universitari Dexeus.

A partire da oggi, lunedì 16 e dopo le urgenti riunioni tenute nel fine settimana con le autorità sanitarie dell’Ospedale e la direzione dell’ICATME, è stato deciso, agendo con la massima responsabilità, di adottare le seguenti misure, che saranno soggette a modifiche man mano che cambiano. la situazione nei prossimi giorni:

  1. Riprogrammare gli interventi chirurgici fino al 1 aprile. Vengono mantenuti i casi di assistenza preferenziale o necessaria
  2. Limitare le visite non urgenti nello stesso periodo. La frequenza è garantita per i pazienti che vengono alla visita faccia a faccia nel nostro centro. Saranno presenti anche casi urgenti di persona.
  3. I pazienti che, a causa della situazione di confinamento, desiderano effettuare una visita telematica o una consultazione telefonica, devono contattare:
    Telefono: 93205 43 62
    E-mail: info@icatme.com
    www.icatme.com
    www.micadera.es
    Uno dei membri del nostro team sarà disponibile per rispondere alle tue preoccupazioni
  4. Le emergenze chirurgiche vengono mantenute, è stato istituito un sistema rotante di protezioni per fornire copertura in caso di emergenza
    I medici che forniranno assistenza di persona seguono tutti i protocolli e le raccomandazioni per limitare la trasmissione del virus.

In ICATME il benessere dei nostri pazienti è sempre stato una priorità. L’attività viene mantenuta in modo controllato per fornire copertura a chi ne ha bisogno.

Dr. Manel Ribas
Dr. Carlomagno Cardenas-Nylander
Dott. Vittorio Bellotti
Dr. Emanuele Astarita
Dr. Luís Ramírez- Núñez
Dr. Gabriel Chacón
Dr. Anna Isart


2020-03-09_Mexic-3-1200x621.jpeg
29/Mar/2020

Il Dott. Víctor Aguirre è nominato dal Collegio Messicano del Collegio medico di Ortopedia e Traumatologia nel Capitolo di Chirurgia dell’anca e del ginocchio per il Biennio 2020 e 2021.

I compiti attribuiti a questo appuntamento per l’intero paese sono:

  • Attuazione e coordinamento di programmi accademici relativi alla chirurgia dell’anca e del ginocchio durante i congressi nazionali.
  • Promuovere incontri periodici tra chirurghi nel campo della Chirurgia dell’anca e del ginocchio dopo aver identificato e aggiornato l’intera comunità messicana con i più recenti progressi, in altre parole, promuovendo e mantenendo l’aggiornamento scientifico.

Le nostre più sincere congratulazioni al Dr. Victor Aguirre, il cui allenamento rimane nella sottospecialità dell’anca nella nostra unità ci ha lasciato un’impronta profonda.

Dopo la sua permanenza formativa nell’unità anca, il dottor Víctor Aguirre esegue l’osteotomia periacetabolare per il trattamento della displasia residua dell’adulto secondo la tecnica mini-invasiva, che ai suoi tempi, 14 anni fa, Ribas apprese dal professor Kjeld Søballe e che anche altri medici dell’Unità (dott. Carlomagno Cárdenas) si esibiscono.


2020-03-03_Revista española1
29/Mar/2020

Come abbiamo già annunciato tramite il nostro account Twitter, i revisori e l’editoriale scientifico confermano la loro prossima pubblicazione sulla rivista spagnola di Ortopedia e Traumatologia.

Questa è la descrizione della tecnica mini-invasiva periacetabolare Ganz del mini-approccio Søballe (JBJS Am 2008) con le varianti tecniche sviluppate dall’Unità dell’anca stessa e i suoi risultati a medio termine, in un numero significativo di casi ( 131), che oggi hanno superato i cinquecento. È la più grande esperienza in questa tecnica in tutto il sud Europa.

Il primo firmatario, sviluppatore e autore principale è il Dr. Ramírez-Núñez, aiutato dal Dr. Ribas, che sta conducendo una serie di lavori e pubblicazioni su questo argomento, che presto porteranno i suoi frutti. Da qui, i nostri più sinceri ringraziamenti ai colleghi che, in questi anni, hanno reso possibile, con la loro collaborazione, un database così eccezionale.

Ricorda anche che il Dr. Ribas ha imparato l’osteotomia periacetabolare dalle mani del Dr. Robert Trousdale nel 2003 durante la sua permanenza presso la Mayo Clinic con il Dr. Oliver Marín di Madrid e il Dr. Javier Camacho di Città del Messico. L’ha iniziato nel settembre 2003 e nella sua variante mini-invasiva nel 2007, dopo il suo soggiorno in Danimarca con il professor Söballe (un anno prima della sua pubblicazione sul JBJS Am 2008).


2020-02-11_Mexic 1
2020-02-11_Mexic 4
2020-02-11_Mexic 2
29/Mar/2020

Il dott. Ribas, per il terzo anno consecutivo, partecipa al congresso ufficiale della Società messicana di Chirurgia dell’anca in compagnia di famosi chirurghi di fama mondiale come il professor Reinhold Ganz, il professor Miguel Cabanela, il professor David Kendoff, il professor Mariano Fernández Fairén e i più noti chirurghi dell’anca nel paese centroamericano.

In questa occasione ci sarà anche un giorno in più di chirurgia dal vivo, in cui il Dr. Ribas eseguirà congiuntamente con esperti chirurghi del paese addestrati nell’unità dell’anca del Dexeus University Hospital, il Dr. Victor Aguirre e il Dr. Edwin un’osteotomia periacetabolare Ganz ma attraverso un percorso mini-invasivo, che sarà commentato dal vivo per l’auditorium dallo stesso professor Reinhold Ganz.

Questa è la prima volta che il Dr. Manuel Ribas ha eseguito l’osteotomia periacetabolare di Ganz, nel suo approccio alla variante minimamente invasiva, alla presenza del suo inventore, nel 1988, il molto e molto onorevole professor Reinhold Ganz. Come sempre, il dott. Ribas ha ricevuto riconoscimenti durante il suo intervento; non a caso, il dottor Ribas ha tradotto questa tecnica dal tedesco allo spagnolo nella rivista “Operative Orthopädie und Traumatology” di Springer (1990), pubblicata in spagnolo dalla Doyma Publishing.

Il dott. Ribas si è sempre dedicato alla traduzione di articoli e tecniche pubblicati su detta rivista nei successivi 13 anni. Ciò significava una grande acquisizione di conoscenze nella specialità di Chirurgia Ortopedica e Traumatologia. Attualmente questo diario è indicizzato medline e il Dr. Ribas ha già pubblicato varie tecniche nel campo della chirurgia dell’anca.

Durante questi giorni, avrai anche l’opportunità di fare altre letture nel campo della chirurgia dello shock femoro-acetabolare, chirurgia del dolore nel complesso pubico-inguinale (di cui è un riferimento mondiale, con tecniche che portano lo stesso nome), delle rotture dei tendini glutei a livello del grande trocantere (la cosiddetta trocanterite e persino la borsite trocanterica), del trapianto di labbro acetabolare e infine, parlerà anche dell’osteotomia periacetabolare mini-invasiva negli atleti


2020-02-02_Dubai1
2020-02-02_Dubai3
2020-02-02- Dubai2
29/Mar/2020

Lunedì scorso, nella capitale del Dubai Abi Dhabi, il piano di assistenza medica avanzata per i cittadini di quello stato emirato è stato presentato al Ministero della Salute di Dubai.

Due rappresentanti di Icatme, il professor Enric Cáceres e il dott. Ignacio Ginebreda, hanno presentato alle autorità del paese il programma di assistenza specialistica globale basata sull’eccellenza, in cui l’unità dell’anca avrà, come le altre unità Icatme, un ruolo rilevante Il direttore del gruppo Quirónsalud, Don German Barraqueta, ha firmato due MOU (Memorandum for Organization and Understanding) con le autorità sanitarie di Dubai e Abu Dhabi.

Questo fatto evidenzia la natura espansiva della conoscenza esistente nel mondo sull’intero gruppo, sempre legata alla medicina basata sull’evidenza ma anche all’eccellenza.

Link alle notizie alla stampa locale di Dubai.


2020-01-13_Publicacions2
2020-01-23_PAO miniopen
2020-01-23_caso a 8 años
29/Mar/2020

In pochi giorni è stata ricevuta la conferma della pubblicazione di diverse opere su riviste scientifiche indicizzate da parte dell’unità Hip:

  1. Osteotomia periacetabolare nel trattamento della displasia dell’anca mediante tecnica mini-invasiva. I nostri risultati a medio lungo termine in 131 pazienti. Osteotomia periacetabolare per il trattamento della displasia dell’anca attraverso una tecnica mini-invasiva. “I nostri risultati a medio lungo termine in 131 pazienti” (Journal of the Spanish Society of Orthopaedic Surgery and Traumatology) Ed. Elsevier.
  2. Tecnica sinfisoplastica mini-invasiva e artroscopica per il trattamento dell’osteopatia pubica nella rivista tedesca di tecniche chirurgiche in Traumatologia e Ortopedia “Operative Orthopädie und Traumatologie” Ed. Springer.
  3. Tecnica mini-invasiva AAMOT assistita da artroscopia per il trattamento dello shock femoro-acetabolare Dr. Marco Ezechieli. Ed. Springer.

2019-12-19_Razón1
2019-12-19_Razón
2019-12-19_Razón2
29/Mar/2020

L’Associazione Stampa del quotidiano La Razón, una delle più grandi in circolazione in Spagna, ha assegnato il capo dell’unità Hip dell’ospedale universitario Dexeus nella sezione di traumatologia dell’anca tra i candidati provenienti da diverse parti della Spagna.

Nel suo discorso Ribas ha ringraziato i membri del suo team e il servizio di ortopedia e traumatologia di Icatme. Il Dr. Charlemagne Cardenas membro dell’Unità, il Dr. Eugenio Jimeno, direttore medico di Icatme e il Dr. David Campos membro di Icatme hanno accompagnato Ribas all’evento, tenutosi presso il prestigioso Westin Palace di Madrid.

Questo riconoscimento coincide con il terzo anno consecutivo in cui Icatme è al primo posto come miglior servizio di chirurgia e traumatologia ortopedica in Spagna secondo l’IEH (Hospital Excellence Index, preparato attraverso un voto dei medici spagnoli dei diversi ospedali nel paese).

Troverai le notizie del premio facendo clic qui.


2019-11-17_Ribas-1200x554.jpeg
29/Mar/2020

Ancora una volta, l’Unità dell’anca Icatme partecipa a un evento scientifico di grande impatto. Le strategie più innovative nello scambio protesico vengono analizzate in questo congresso e in esso partecipano figure di spicco, sia europee che dall’altra parte dell’oceano.

Il fatto che il dottor Ribas partecipi a questo congresso non è casuale. All’inizio degli anni ’90, il dott. Ribas è stato addestrato a sostituire le protesi infette di anca e ginocchio nella famosa Endoklinik di Amburgo con i dottori. Steinbrink, Roig, Engelbrecht e il dott. Lars Frommelt. Quest’ultimo è oggi considerato il più grande microbiologo del sistema muscolo-scheletrico al mondo.

Al suo ritorno in Spagna, 10 anni prima del suo ultimo lungo soggiorno di addestramento presso la Mayo Clinic, Ribas ha condiviso i casi di sostituzione settica con Frommelt e ha studiato le loro strategie di applicazione di antibiotici in cementi acrilici.

Oggi, con i nuovi progressi tecnici, la comunità scientifica si riunisce ogni due anni a Filadelfia per stabilire un quadro di consenso su queste terapie (“Consenso di Filadelfia”). La Spagna era dietro gli Stati Uniti e il Regno Unito il paese con il maggior numero di delegati, poco più avanti della Germania.

La Società Spagnola di Chirurgia Ortopedica e Traumatologia (SECOT) attraverso il suo sito Web e in App è stata la prima a tradurre il Consenso di Filadelfia dall’inglese allo spagnolo. Anche la Società Spagnola di Malattie Infettive e Microbiologia Clinica ha redatto un Documento di consenso.


2019-11-16_Bellotti
2019-11-16_Bellotti 1
2019-11-16_Bellotti 2
2019-11-16_Bellotti 3
29/Mar/2020

Nei mesi di ottobre e novembre, il Dott. Vittorio Bellotti è stato in grado di partecipare, attraverso la European Hip Society, al lavoro quotidiano in questi centri di eccellenza ortopedici nella chirurgia dell’anca.

Ha potuto intervenire negli impianti di protesi dell’anca attraverso un altro approccio mini-invasivo, un’altra scuola chirurgica, l’osteotomia periacetabolare per la displasia dell’anca, precisamente nel luogo in cui è nato quest’ultimo.

Sono finiti gli anni Ottanta, quando il Dott. Ribas ha visitato il Dott. Ganz nello stesso ospedale durante la notte nel viaggio di andata e ritorno sul treno TALGO Barcellona – Berna.

A partire dalla fine del 2003, il dott. Ribas ha iniziato a eseguire detta osteotomia per il trattamento della displasia, solo che nel 2006 ha modificato l’approccio per eseguirlo con il metodo mini-invasivo, oggi disponibile solo per pochi centri nel mondo.


2019-11-05-Dr-Flavio-Superpath.jpeg
29/Mar/2020

Tra il 6 e il 9 novembre, il professor Dr. Flavio Peirano, un rinomato chirurgo argentino di anca e ginocchio, capo dell’ospedale Churruca della polizia federale di Buenos Aires, visita l’Unità dell’anca, ICATME, Dexeus University Hospital – Group Salute Chirone.

Il Dott. Flavio effettua un soggiorno di scambio di formazione medica, con l’obiettivo di portare a Buenos Aires la tecnica Superpath di impiantare protesi dell’anca con protezione muscolo-endendocapsulare. La tecnica Superpath (Anca totale assistita portale percutanea sopracapsulare) per l’impianto di protesi d’anca con protezione di muscoli, tendini e capsule è stata introdotta in Spagna dal dott. Cárdenas e Ribas nel 2015 dopo la loro formazione e accreditamento a San Diego – CA attraverso il programma SOV.

Da qui, anche altri importanti specialisti del nostro paese come il dottor Raúl Torres, Jesús Mas, Juan Rivera o Boris García hanno sviluppato e ampliato la tecnica.


2019-10-25_ISHA-Dr-Ribas.jpeg
29/Mar/2020

Durante il Congresso ISHA 2019, tenutosi nella città di Madrid, il dott. Ribas, capo dell’Unità dell’anca, ha fatto una presentazione in cui ha raccontato la sua esperienza nel trattamento del monopolio delle rotture dei tendini del gluteo medio e minore.

La sindrome dolorosa del grande trocantere (GTPS) è una patologia sottovalutata di un’enorme prevalenza nella popolazione generale, tra il 10 e il 25% della popolazione soffre di questa sindrome.

Tra il 48 e il 60% dei pazienti con diagnosi di GTPS presenta lacrime gluteali medie o più piccole che possono degenerare irreversibilmente nel tessuto adiposo muscolare se le lacrime non vengono trattate correttamente.


2019-10-16_ISHA 2
2019-10-16_ISHA 1
29/Mar/2020

Il 16, 17, 18 e 19 ottobre, quasi tutti i membri dell’Unità dell’anca hanno partecipato a questo evento del Congresso ISHA, l’unico al mondo nella chirurgia di conservazione dell’anca (una specialità che tratta le lesioni per ridurre il dolore e migliorare la funzionalità dell’anca).

In questa edizione, a cui partecipano medici, chirurghi dell’anca, specialisti in riabilitazione e medicina dello sport, sono state discusse le conoscenze e le tecniche più aggiornate nel campo dell’artroscopia, delle osteotomie nei giovani adulti, del trattamento delle lesioni di cartilagine e labbro acetabolare, recupero funzionale accelerato e specifico, trapianti di labbro.

Importante è stato il contributo dell’Unità con i temi:

  1. Nuovi progressi nell’artroscopia dell’anca – Dr. Carlomagno Cardenas
  2. Osteotomia periacetabolare negli sport displasici – Dr. Manel Ribas
  3. Tecnica mini-invasiva per il trattamento delle rotture dei tendini glutei (una delle patologie più frequenti e spesso confusa con “trocanterite-borsite trocanterica”). In questa conferenza, i risultati ottenuti dall’Unità dell’anca sono stati presentati per più degli ultimi 10 anni. – Dott. Manel Ribas
  4. Osteotomie periacetabolari mini-invasive – Dr. Carlomagno Cardenas
  5. Valore del monitoraggio neurofisiologico degli arti inferiori nell’osteotomia periacetabolare mini-invasiva come metodo di scelta – Dr. Estela Lladó.
  6. Tecnica mini-invasiva per shock femoroacetabolare assistito da artroscopia con le sue indicazioni aggiornate in grandi lesioni condrolabral, trapianto di labbro, grandi gibbs femorali, tenaglie globali, cisti femorali (grandi cisti che richiedono un innesto osseo), sequele di traumi cerebrali rigidi con rigidità -ankilosi causata da calcificazioni eterotopiche, chirurgia di revisione dello shock femoro-acetabolare.

Da qui, vogliamo inviare le nostre più sincere congratulazioni dai dottor Oliver Marín e Luís Perez-Carro, infaticabili organizzatori di questo evento, che hanno permesso a Madrid di ospitare con successo un concorso di questo calibro.

La prossima edizione si terrà nel 2020 e si terrà a Ottawa.


2019-10-15_Article Dr Ribas
2019-10-15_Article 2
2019-10-15_Article 3
29/Mar/2020

La pubblicazione del primo trapianto di Labrum nella storia della medicina raggiunge i 200 download di specialisti in chirurgia di conservazione dell’anca.

Questo trapianto è stato eseguito dal Dott. Ribas e dal Dott. Tey nel 2007 e successivamente pubblicato da detti autori sulla rivista scientifica hip-International dell’anca.

Attualmente, l’Unità Hip è il team medico in Europa con il maggior numero di trapianti Labrum donatori. E i loro eccellenti risultati sono stati pubblicati in varie riviste scientifiche.


2019-10-03_Garcia-Bragado.jpeg
29/Mar/2020

Le nostre più sincere congratulazioni all’atleta Jesús Angel García Bragado che, a 50 anni, ha ottenuto la sua partecipazione 12 + 1 alla marcia mondiale di 50 km tenutasi a Doha.

Congratulazioni per la tripla partenza:
1 / Dedizione altruistica, esempio per tutti. (18 dei partecipanti non erano ancora nati nella loro prima Coppa del Mondo).
2/12 + 1 in tutto il mondo.
3/8 ° posto e classifica diretta per la sua 6a Olimpiade, questa volta a Tokyo.

Dal team My Hip, congratulazioni!


2019-09-30_Venecia-1200x901.jpeg
29/Mar/2020

Questo sabato 28 settembre, il Dott. Ribas, insieme al Dott. Paolo Esopi e al Dott. Sílvia, effettuano, presso l’Ospedale Dolo – Venezia, un intervento di trasferimento del gluteo massimo.

A cosa serve un trasferimento muscolare? Una delle cause dell’instabilità di una protesi dell’anca può essere dovuta alla mancanza di supporto muscolo-tendineo dei muscoli pelvitrocanti e in particolare del gluteo medio e inferiore (vedi l’aggiornamento sulla conferenza tenuto dal Dr. Ribas nella Società Hip italiano della scorsa settimana a Bergamo). L’assenza di pelvitrocantereos correttamente funzionanti è una situazione invalidante per il paziente, che è persino costretto a vagare con una o due stampelle.

Questa insufficienza può verificarsi per diversi motivi. Negli ultimi decenni sono state utilizzate e descritte più tecniche per sostituire e / o rafforzare i muscoli pelitrocanterici dell’anca, che vanno dal trapianto di tendini, dalla trasposizione muscolare con tecniche microchirurgiche all’applicazione di placche a maglie di collagene umane o artificiali .

Negli ultimi due decenni, la tecnica di trasferimento del terzo prossimale del muscolo gluteo massimo, con il suo prolungamento della fascia lata che agisce come un tendine (fissato al grande trocantere del brutto) descritta dal professor Dr. Leo Whiteside degli Stati Uniti, ha rappresentato una soluzione biologico che allevia questa patologia con risultati clinico-funzionali.

L’unità dell’anca ha fatto questo intervento in casi molto specifici per più di quindici anni.


Dr Ribas Bergamo
Gluteo medio y su inserción tendinosa en el trocanter mayor femoral
Gluteo medio y su inserción tendinosa en el trocanter mayor femoral
29/Mar/2020

La sua presenza è richiesta quest’anno come pioniera riconosciuta nel trattamento delle lesioni dei tendini glutei medi e minori nella sua area di inserzione femorale, spesso erroneamente denominata “trocanterite o borsite trocanterica”. Oggi la letteratura medica anglosassone la chiama sindrome del grande dolore trocantere (GTPS).

Per il lettore ecco i punti più importanti della sua presentazione:

1 / La grande sindrome del dolore trocantere (sindrome del trocantere doloroso – GTPS, che provoca dolore nella parte laterale dell’anca e limitazione funzionale) si verifica tra il 10 e il 25% della popolazione in qualche momento della vita, principalmente nelle donne di mezza età, secondo un articolo di revisione del nuovo capo dell’unità di chirurgia di conservazione dell’anca presso l’Ospedale per Chirurgia Speciale di New York, il professor Bryan Kelly.

2 / Tra le diverse cause meccaniche e biologiche, spicca la caduta nella produzione di estrogeni durante la menopausa, che altera la qualità della resistenza alla trazione dei tendini, specialmente nella spalla e nell’anca *.

2 / Altre recensioni mostrano che tra il 40 e il 68% dei casi di GTPS sono rotture a livello dell’inserzione del gluteo medio / minore.

3 / Un trattamento inadeguato, a seconda del grado di rottura, può mettere a rischio la degenerazione grassa del muscolo e la sua perdita di funzionalità con conseguente zoppia e limitazione funzionale.

4 / Diversi gradi di lesione si distinguono, secondo la classificazione combinata Thomas-Milwaukee, da cui le prove mediche enfatizzano i diversi trattamenti in base allo stadio.

5 / L’unità dell’anca è stata pioniera in Europa nel trattamento delle lacrime glutei medie e minori. Nel loro studio presentato nel 2018, presso l’European Hip Society a L’Aia (EHS), vengono dimostrati i buoni risultati clinico-funzionali del trattamento delle lacrime, secondo la tecnica mini-invasiva per questa patologia lanciata nel 2007, con e più di 12 anni di esperienza attraverso la tecnica mini-invasiva e artroscopica.

6 / Il dott. Ribas spiega l’algoritmo nel trattamento di queste lesioni.

 

* Salini et al. “Prevalenza e fattori di rischio per le lacrime della cuffia dei rotatori asintomatici nelle donne in postmenopausa.” Menopausa 2014 marzo; 21 (3): 275-80.


icatme copy
HOSPITAL-UNIV-DEXEUS_HORIZONTAL_POSITIVO-COLOR_CMYK

Copyright by BoldThemes 2018. All rights reserved.